Videotoscopia

La videotoscopia 

E’ evidente l’importanza di questo test, infatti, solo un’ottimale condizione di benessere dell’orecchio esterno e dell’orecchio medio possono garantire un’ ottimale trasmissione dell’impulso sonoro. La video-otoscopia prevede l’uso di endoscopi auricolari a fibre ottiche opportunamente collegati ad una microtelecamera che, introdotti direttamente all’interno del condotto uditivo, consentono di visionare l’orecchio su un apposito monitor e di eseguire documentazioni fotografiche dell’indagine eseguita. Tale metodica viene effettuata al fine di visualizzare la membrana timpanica e il canale uditivo esterno ed escludere, così,  l’eventuale presenza di tappi di cerume, lesioni e/o infiammazioni del condotto. L’effetto dato da alcuni di questi problemi consiste in un impedimento per il suono a transitare correttamente verso il timpano, con conseguente ipoacusia di tipo cosiddetto trasmissivo. La video-otoscopia ci permette inoltre di escludere l’ostruzione del condotto uditivo esterno al fine di rilevare l’impronta di quest’ultimo per l’applicazione degli apparecchi acustici. Tutto questo permette al paziente di capire agevolmente ciò che lo specialista dice a proposito del suo orecchio ed al medico di seguire nel tempo, in modo corretto ed affidabile, l’iter clinico del paziente.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi